BEZZI * APPROVATO DA CONSIGLIO PAT EMENDAMENTO PER PROGETTI DI RECUPERO GIOVANI CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA: STANZIATI 500 MILA EURO

Approvato il mio emendamento che prevede lo stanziamento di 500.000 euro per i progetti di recupero dei giovani con problemi tossicodipendenza. I progetti verranno implementati dalle Comunità di Valle. Un segno di speranza di recupero e inserimento nella società per quei giovani e le loro famiglie, perché sia un Natale di fiducia, provando a cancellare l’incubo della droga.

Ieri è stato approvato anche l’Ordine del Giorno sempre su questo tema, a seguire il testo:

Considerato che, il consumo di droghe è un fenomeno in continua crescita. Sempre più minorenni fanno uso di sostanze illegali e ricorrono al mercato clandestino dello spaccio, ad Internet o ai social network pur di procurarsi la droga. In Trentino nel 2016 sono stati 81 gli under 18 segnalati al Servizio tossicodipendenze. Ma ciò che preoccupa maggiormente gli operatori sanitari è l’approccio sempre più prematuro alle droghe, in alcuni casi perfino a 11 anni.

Visto che, da una risposta ad una interrogazione dell’assessore Zeni di agosto si evince: “ Il tema delle dipendenze in Trentino è senza dubbio focale come anche restituito nella recente relazione annuale al parlamento in tema di dipendenze: la tipologia di persone che oggi si avvicina all’uso di sostanze stupefacenti è composta da studenti, cioè popolazione della fascia di età dai 15 ai 19 anni.”

Dato che, il fenomeno, purtroppo, è largamente presente sull’intero territorio trentino, come testimonia la frequenza di sequestri di sostanze stupefacenti e reti di distribuzione nelle valli.

Osservato che, la Provincia sostiene progetti di educazione nelle scuole e sarebbero in previsione l’avvio di gruppi di sostegno e ascolto per i genitori che hanno figli con un problema legato all’uso di sostanze, risulta evidente che vanno consolidati anche i progetti gestiti dalle Comunità di Valle rivolti alle attività a favore delle vittime di fenomeni di tossicodipendenza.

Si impegna la Giunta provinciale a verificare attraverso il Servizio politiche sociali della Pat e con i Servizi sociali delle Comunità di Valle, le possibilità esistenti per un potenziamento di progetti di inclusione sociale rivolti alle vittime dei fenomeni di tossicodipendenza su ogni territorio di competenza di ciascuna comunità.

 

*

Giacomo Bezzi