PAT - LA RICERCA IN TRENTINO

- ARTE SELLA -

Nel video gli interventi di:
MAURIZIO FUGATTI (presidente Provincia autonoma di Trento)
ACHILLE SPINELLI (assessore  Sviluppo economico, ricerca e lavoro)
FRANCESCO PROFUMO (presidente Fbk)
ANDREA SEGRÉ (presidente Fem)

Oggi, giorno della Befana, i bambini ricoverati nei reparti di pediatria degli ospedali di Trento e Rovereto hanno ricevuto la “Visita della Befana” organizzata come consuetudine dai benzinai del Trentino (associati alla da Faib-Confesercenti, Federazione Autonoma Italiana Benzinai). La delegazione di Faib guidata dal vicepresidente Giuliano Scandolari ha “accompagnato” la Befana, con tanto di scopa e cappellaccio, a far visita ai piccoli malati donando loro regali e pensierini devoluti dalla Presidenza della Provincia di Trento. Altri piccoli doni erano stati raccolti grazie agli ambulanti aderenti all’Anva e tramite una colletta che nei mesi scorsi ha coinvolto soci Faib ed alcuni clienti dei distributori.

La Befana è stata impersonata da Ilaria Scandolari, figlia di Giuliano, nonnina in costume che con tanta dolcezza ha strappato molti sorrisi ai piccoli ricoverati. Alcuni bambini si trovano nei reparti di traumatologia a causa di infortuni sulle piste, altri piccini si trovano sotto osservazione medica a causa dell’epidemia di influenza che sta colpendo anche il Trentino.

«È una gioia poter condividere un atto di solidarietà nei confronti di bambini che invece di giocare oggi si trovano in difficoltà –racconta Ilaria – ed è un messaggio di speranza che oggi vogliamo trasmettere anche ai genitori preoccuapati per la salute dei loro figli».

Giuliano Scandolari ricorda infine che l’iniziativa ha superato le due decadi: “È un’idea nata 25 anni fa quando Carlo Pallanch -allora presidente della Fai-b si trovò a trascorrere le festività natalizie in pediatria, in un ospedale milanese; da allora ogni anno ci attiviamo per organizzare questa iniziativa”.