MUSE: LE STRATEGIE PER IL 2020

In merito al medico di continuità assistenziale (ex guardia medica) della sede di Tonadico che non si è presentato in ambulatorio, Apss in quanto parte lesa ricorrerà in sede giudiziaria a tutela dell’immagine dell’ente e di tutti i propri professionisti.

Apss, già a partire dal marzo scorso, si è attivata nelle opportune sedi per denunciare le omissioni del medico della continuità assistenziale di Tonadico nel comune di Primiero-San Martino di Castrozza segnalandolo all’autorità giudiziaria e contestualmente ha avviato le procedure di addebito in sede amministrativa per violazione delle norme contrattuali con deferimento al collegio arbitrale.

In questi giorni, in seguito alla segnalazione dei Carabinieri di un’ulteriore assenza dal servizio il 14 giugno scorso, Apss ha avviato una seconda segnalazione di addebito nei confronti del medico.

Preme evidenziare che dal 1° luglio il servizio di continuità assistenziale nella sede di Tonadico è coperto da un altro professionista e che il medico inadempiente ha presentato le proprie dimissioni.