Associazione Più Democrazia in Trentino * ‘ #unademocraziamigliore ‘: ” Noi chiediamo che i diritti politici dei cittadini, sanciti dalla Costituzione e dallo Statuto di autonomia, siano rispettati “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Subito in aula #unademocraziamigliore. 20 novembre 2018 – Primo giorno di aula per il nuovo Consiglio Provinciale di Trento. 20 novembre 2018 – Più Democrazia in Trentino lancia una petizione: subito in aula per #unademocraziamigliore.

La scorsa legislatura si è chiusa con l’ennesimo respingimento da parte dei Rappresentanti provinciali di qualsiasi proposta finalizzata a introdurre nella nostra Provincia strumenti di democrazia diretta e deliberativa: anche la proposta minimale negoziata dai Proponenti negli ultimi mesi di legislatura, che riduceva l’articolato da 55 a 7 articoli, è stata ignorata e cestinata.

Il 21 ottobre è stato eletto un nuovo Consiglio provinciale e ieri, 20 novembre, si è riunita per la prima volta la nuova Assemblea legislativa.
In concomitanza con l’avvio della nuova Legislatura abbiamo lanciato su Change Org una petizione rivolta al Consiglio provinciale in cui chiediamo:
di portare alla discussione in aula entro il 30 aprile 2019 la proposta minimale frutto del negoziato condotto nella scorsa legislatura
di considerare i Proponenti del DDL di iniziativa popolare interlocutori di riferimento su questo tema – ciò a prescindere dalla decadenza ufficiale del Ddl I/XV.
di confrontarsi con i Proponenti in merito a qualsiasi intervento che possa alterare in senso peggiorativo la proposta minimale negoziata.

Noi non ci arrendiamo.
Noi chiediamo che i diritti politici dei cittadini, sanciti dalla Costituzione e dallo Statuto di autonomia, siano rispettati.

 

*

Daniela Filbier
Presidente Associazione Più Democrazia in Trentino