Questa mattina presso l’ Associazione Artigiani cerimonia di consegna degli attestati da parte dell’Assessore Roberto Failoni e del Presidente dell’Associazione Artigiani Marco Segatta.

Già da qualche anno la scuola di Formazione Professionale ENAIP di Villazzano, accogliendo la proposta della Categoria del Porfido di Associazione Artigiani, ha inserito nel percorso del IV anno “Tecnico Edile” un modulo teorico-pratico per approfondire le tecniche di posa del porfido. La formazione viene realizzata in partnership e vede l’intervento di maestri artigiani che, oltre ad essere professionisti del settore, hanno sviluppato specifiche esperienze e competenze nella trasmissione del sapere.

Tre le novità dell’edizione 2019: il focus sulla realizzazione di muri in pietra a secco; il lavoro su una commessa reale, ristrutturando un tratto di muro di proprietà della comunità di accoglienza Casa di Giano a Santa Massenza; la formazione svolta presso il committente, coinvolgendo anche alcuni ospiti della comunità.
Nelle 32 ore di formazione teorico-pratica sono state analizzate le principali tipologie, caratteristiche e tecniche di posa dei materiali, è stato fatto qualche accenno di geologia, sono state esaminate tutte le fasi realizzative e di manutenzione di un muro in pietra a secco.

Nella formazione pratica, i giovani allievi dell’ENAIP e gli ospiti della casa di Giano, guidati dai due Maestri Artigiani Chemolli e Savoi, hanno lavorato gomito a gomito, cimentandosi nella ricostruzione di un muro a secco ammalorato.

Questa mattina presso Associazione Artigiani si è tenuta la cerimonia di consegna degli attestati agli allievi di ENAIP Villazzano e agli ospiti della Casa di Giano che hanno preso parte all’iniziativa.

Alla cerimonia hanno partecipato l’Assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni; il Presidente provinciale di Associazione Artigiani Marco Segatta e del Direttore Generale Nicola Berardi; la Direttrice di ENAIP Villazzano Paola Coccia; Iva Berasi, direttrice di Accademia della montagna area di Tsm dove ha sede la Scuola trentina della pietra a secco; Claudio Mimiola, docente presso ENAIP Villazzano e coordinatore del progetto; di Stefano Pedrotti e Andres Restrepo, operatori di Casa di Giano; il Presidente del CTS Marco Pederzolli; Massimiliano Chemolli, Presidente Categoria Porfido e Maestro Artigiano, che insieme al Maestro Artigiano Ermanno Savoi, ha progettato e tenuto il modulo formativo.

Gli allievi di ENAIP Villazzano e gli ospiti della Casa di Giano coinvolti nel progetto sono intervenuti con due testimonianze ed hanno raccontato il grande entusiasmo per questa esperienza, che ha permesso loro di conoscersi reciprocamente, di condividere momenti di studio, lavoro e conviviali, di imparare le tecniche di costruzioni di muri a secco e di realizzare un’opera che rimarrà nel tempo.

Grande apprezzamento da parte dell’Assessore Failoni, del Presidente di Associazione Artigiani e di tutti i referenti istituzionali intervenuti alla cerimonia. Tutti si sono trattenuti al breve pranzo, organizzato da Associazione Artigiani come ringraziamento e occasione di ulteriore confronto con i partecipanti al progetto.
L’auspicio è che si possano moltiplicare esperienze di questo tipo, importanti per il contributo che offrono all’avvicinamento tra mondo della scuola e mondo del lavoro; emblematiche del ruolo di Maestro Artigiano nella trasmissione del sapere, ma anche e soprattutto di grande valore umano per l’esperienza di lavoro di gruppo e per il confronto con storie di vita complesse.