ASSESSORE PARITA’ GENERE: OPENPOLIS, PROVINCIA TRENTO AL 14,29% / BOLZANO AL 28,57%

A cura di redazione Opinione

(Fonte: Openpolis) – L’associazione Openpolis ha comparato la presenza delle assessori regionali nelle istituzioni italiane. Ne è emerso che la prima regione “rosa” in Italia (con squilibrio a svantaggio degli uomini) è la Campania, dove la presenza delle donne negli assessorati regionali è pari al 66,67%. Ultima regione in classifica è il Molise, dato che in Giunta regionale sono presenti solo gli uomini.

Circa le province di Trento e Bolzano il computo di Openpolis è stato realizzato valutando distintamente le due Giunte delle province di Trento e Bolzano. In Trentino la “quota rosa” si attesta al 14,29%, mentre in provincia di Bolzano la presenza delle donne nell’esecutivo provinciale è quasi doppia (28,57%) rispetto a Trento.

 

 

 

 

In allegato la tabella grafica contenuta nel comunicato stampa.

*

Per una presenza equilibrata di uomini e donne negli organi decisionali non bisognerebbe scendere sotto la soglia del 40% di uno dei due sessi. Un parametro rispettato solo in 8 regioni e per lo più grazie al fatto di escludere il presidente dal conto. Fanno ancora fatica a farsi eleggere, le donne. E infatti nelle giunte, dove i componenti sono nominati, sono in genere più presenti, pur rimanendo lontane dalle deleghe più importanti dal punto di vista economico. Ma a parte questo sguardo d’insieme, la situazione è in realtà ancora squilibrata in molte regioni.

Secondo la

, per una presenza equilibrata di uomini e donne negli organi decisionali non bisogna scendere sotto la soglia del 40% di uno dei due sessi.

Si riesce a rispettare questo parametro solo in 8 regioni e per lo più solo grazie al fatto di escludere il presidente dal totale dei componenti. In altre parole se si considera l’organo nel suo insieme e senza distinguere la massima carica, emerge una situazione ancor più sbilanciata, con percentuali di presenze femminili ancora più basse.