APT ALPE CIMBRA (TN) * ADUNATA DEGLI ALPINI 2018: DALL’11 AL 13 MAGGIO UN RICCO PROGRAMMA DI ESCURSIONI ORGANIZZATE SUI LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA

Sull’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone e Lusèrn, in Trentino, tutto è pronto per la 91^ Adunata Nazionale degli Alpini che, dall’11 al 13 maggio 2018, chiamerà nella città di Trento, a soli 30 km dall’Alpe Cimbra, oltre mezzo milione di Alpini e simpatizzanti.

Sarà una festa per tutto il Trentino. “L’Adunata non è solo una sfilata ma è anche l’orgoglio di persone che giorno dopo giorno dedicano tempo e impegno alla propria terra. E il Trentino intende essere al loro fianco”. Ribadisce così il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi l’appoggio incondizionato e immediato all’iniziativa da parte dell’intero Trentino.

Sarà l’Adunata della Pace, della Solidarietà e della Fratellanza: valori che gli Alpini, ogni giorno, trasmettono con impegno ed entusiasmo ovunque ci sia bisogno di loro.

Il logo dell’Adunata 2018, infatti, rappresenta l’idea di pacificazione all’esito del Centenario (ecco la colomba), il richiamo alla penna (che è anche coda della colomba) e ricorda appunto come, in un mondo segnato da inimicizie, guerre ed altro, gli Alpini non sono per la guerra o le contrapposizioni, ma sono per le regole (la penna è il simbolo in tal senso) e, memori di quanto è accaduto in passato, diffondono la pace.

L’Alpe Cimbra, terra millenaria di confine, porta ancora i segni della Prima Guerra Mondiale, quando furono costruite trincee, camminamenti e fortificazioni. Un tempo austeri presidi militari, queste testimonianze oggi vivono una nuova epoca, grazie alla rivalutazione in chiave storico-culturale e turistica. Qui, dove passò la guerra, pulsa ora un cuore di pace.

In occasione dell’Adunata degli Alpini 2018 nella vicinissima Trento, l’Alpe Cimbra proporrà un ricco programma  di escursioni organizzate sui luoghi della Grande Guerra attraverso splendidi paesaggi naturali che invitano alla scoperta e al movimento, visite guidate ai Musei della Memoria, incontri con esperti storici, concerti e canti di montagna.

Una grande occasione per avvicinare e coinvolgere anche i più piccoli nella Grande Storia. Uno scrigno ricco di tesori capaci di avvolgere i visitatori nell’aspra atmosfera del conflitto, rendendoli consapevoli di ciò che è stato vissuto in questi territori.

E’ inoltre possibile prenotare -sia sul sito dell’Azienda per il Turismo (www.alpecimbra.it) che sul sito ufficiale della 91^ Adunata di Trento (www.adunatatrento2018.it)- la proposta vacanza di 3 o 4 giorni “I sentieri della memoria, tra storia e suggestione” che prevede il pernottamento e prima colazione, la partecipazione alle attività del programma tra cui

-escursioni guidate alla Forra del Lupo, la trincea delle aquile e ai Forti in quota

-passeggiata sul sentiero “emozionale” della memoria Dalle storie alla Storia con le testimonianze degli abitanti di Luserna che vissero il conflitto

-visite guidate a Forte Belvedere, la fortezza museo della Grande Guerra e a Base Tuono tra i missili della Guerra Fredda

-partecipazione ai concerti dei cori di montagna Martinella, Le Fontanelle, Corale Polifonica Cimbra, Stella Alpina e del Coro Ana di Latina

-ingresso alla nuova mostra Il ritorno del Lupo al Centro Documentazione Lusérne un piccolo gadget in ricordo.