ANA ALPINI * IL 55° PELLEGRINAGGIO DEDICATO AL ‘SOLDATO IGNOTO DELL’ADAMELLO’, SABATO RITORNA ALLA LOBBIA E DOMENICA VEDRÀ GLI ALPINI A PASSO DEL TONALE

Da giovedì 26 a domenica 29 luglio tornerà di scena in Adamello l’incontro delle colonne di alpini per perpetrare il segno di devozione rappresentato dal Pellegrinaggio nazionale in Adamello, nato nel 1963 da un’idea di alcune penne nere delle sezioni di Trento e Vallecamonica.

L’edizione 2018 rappresenta una tappa importante, perché oltre ad essere arrivata alla cinquantacinquesima edizione, in occasione del centenario della ne della grande guerra è stato intitolato al “soldato ignoto dell’Adamello”, qualsiasi fosse la divisa indossata.

Ancora una volta dunque gli alpini di Trento, dopo l’Adunata del maggio scorso, continuano nel solco della memoria e della pace, ricordando tutti i caduti delle guerre, e in particolare della prima che caddero per i più alti ideali di Patria e di amore verso la propria terra.

Data l’importanza dell’appuntamento, la Sezione Ana di Trento e la Provincia Autonoma di Trento hanno invitato anche tutti i rappresentanti delle Nazioni un tempo belligeranti. Secondo l’alternanza che si propone ogni anno, l’edizione 2018 sarà organizzata dalla sezione di Trento, e prevede il pellegrinaggio vero e proprio no all’altare del Papa sulla Lobbia alta.

Le prime colonne previste (sei della sezione di Trento e tre di quella della Vallecamonica) partiranno per la marcia di avvicinamento già nella giornata di giovedì, e si susseguiranno nelle giornate successive no a quella che partirà da passo del Tonale sabato alle 4.30 del mattino, per raggiungere la Lobbia giusto in tempo per la santa Messa che verrà celebrata dai cardinali Giovanni Battista Re e Walter Kasper alle ore 11.00.

Alle 13.00 la partenza delle colonne per il rientro al Passo Tonale, dove sarà allestito il tendone della Protezione civile Ana Trento per la cena e il pranzo della domenica. Alle ore 21.00 -presso la sala polifunzionale di passo Tonale- si terrà una serata curata da Serena Filippini e con la partecipazione del coro Presanella di Vermiglio, dal titolo: “Luca Comerio. Da fotografo del re a reporter sull’Adamello”.

Domenica invece la manifestazione prevede la sfilata accompagnata dalla fanfara Sezionale Ana Trento, dalla fanfara di Pieve di Bono e dalla banda di Demo della Vallecamonica. Seguiranno gli onori alle bandiere, la deposizione della corona in memoria di tutti i defunti presso il Sacrario militare di Passo del Tonale e la Santa Messa.

Il programma si svilupperà a partire dalle ore 09.00 con l’ammassamento, quindi alle ore 09.30 l’Inizio della s lata, alle ore 10.15 gli onori ai Caduti e alle 11.15, dopo le allocuzioni delle autorità, la Santa messa celebrata dall’Arcivescovo Metropolita di Trento, mons. Lauro Tisi e dal Vescovo di Brescia, mons. Pierantonio Tremolada.

La Santa messa alla Lobbia, la s lata e la cerimona a passo del Tonale saranno trasmesse in diretta tv da Teleboario che metterà a disposizione le immagini per tutti i network locali.