AMBIENTE: GILMOZZI A DEGASPERI, ACQUISTATI 22 AUTOBUS A METANO PER TRENTO

A cura di redazione Opinione

L’assessore Mauro Gilmozzi rispondendo ad un’interrogazione del consigliere Filippo Degasperi informa che la città di Trento avrà altri 22 autobus a metano; e saranno più di 500 mila gli euro di risparmio all’anno sul carburante. Gilmozzi precisa anche che si ridurranno le emissioni nocive ​​​​​​​​​​grazie all’acquisto di 8 autobus urbani medi, da 10 a 11 metri, alimentati a metano (spesa prevista 1.920.092,89 euro) e di altri 14 autobus urbani lunghi, da 12 metri, anche questi alimentati a metano (spesa prevista 3.360.000 euro).

Con una spesa totale di 5.280.092,89 euro, la Giunta provinciale della provincia autonoma di Trento ha deciso di puntare, per le aree urbane, sul metano. Questi 22 nuovi veicoli a metano andranno a potenziare la flotta del servizio urbano di Trento. L’assessore evidenzia anche che questi bus a metano sono una parte della flotta di 81 nuovi autobus che la Provincia sta per acquistare sulla base di un apposito bando (la gara è in corso), 52 dei quali destinati al trasporto pubblico extraurbano e 7 al servizio urbano. Questi ulteriori 59 nuovi veicoli avranno invece tutti motori diesel.

Gilmozzi sottolinea inoltre il fatto che il maggior costo stimato di un bus a metano da 12 metri rispetto ad un bus diesel della stessa lunghezza è di 10.000 euro (240.000 euro contro 230.000).  “Oggi –prosegue l’assessore– nella città capoluogo, sono in servizio 128 autobus, meno della metà dei quali è a metano: 42 contro gli 86 alimentati a diesel. Con la fornitura dei 22 nuovi bus, i mezzi a metano raggiungeranno gli autobus diesel: 64 veicoli contro 64.

I 42 autobus a metano in servizio a Trento hanno percorso nel 2015 circa 2 milioni di chilometri, sul totale di 5,5 milioni percorsi dai bus urbani. La differenza di costo rispetto al diesel è di circa 0,18 euro al chilometro. In termini di risparmio significa circa 360 mila euro ogni anno, che compensano il costo (100 mila euro) del servizio esternalizzato del rifornimento. Con la flotta di 64 mezzi a metano, sull’intera flotta circolante in città, si potrà arrivare ad un risparmio superiore ai 500.000 euro, oltre che ottenere una riduzione delle emissioni inquinanti.

 

 

 

 

Illustrazione: da comunicato stampa Pat