ALESSANDRO URZÌ – FRATELLI D’ITALIA “CON FUGATTI” – AMMINISTRATIVE 2018: ” DEPOSITATO A TRENTO IL CONTRASSEGNO, ASSIEME A FRANCESCA GEROSA ” (FOTO)

La Lega del Trentino incassa il nostro sostegno, quella dell’Alto Adige scarica invece il Centrodestra.

Proprio così: alleati a Trento, avversari a Bolzano. Questa mattina ho provveduto assieme a Francesca Gerosa e Francesco Barone al deposito a Trento del contrassegno di Fratelli d’Italia “con Fugatti”, ossia a confermare il sostegno convinto e determinato della alleanza che in Trentino si è costruita attorno al candidato presidente della Lega, attuale sottosegretario alla Salute.

 

Uniti si vince! Ed in Trentino l’alleanza voluta da tutte le componenti del Centrodestra e dalla Lega apre la strada ad una svolta epocale.
L’inserimento dello stesso nome del candidato presidente della Lega nel simbolo di Fratelli d’Italia per le elezioni in Trentino testimonia l’adesione totale e incondizionata al progetto.

Ecco che ancora di più per tutto questo l’innaturale decisione della Lega in Alto Adige di rompere invece con l’alleanza di Centrodestra e di correre da sola lascia interdetti e non trova alcuna giustificazione.

La nostra lealtà in Trentino, dove liste civiche e Fratelli d’Italia appoggiano il candidato presidente della Lega, non è stata ricambiata a Bolzano per puri interessi di piccolo cabotaggio da parte di pochi, riteniamo anche all’insaputa del segretario nazionale Salvini e comunque creando un imbarazzo per tutti in sede regionale.

Un favore alla Svp, quello della Lega, che si troverà in Consiglio provinciale forze malleabili, deboli, e con la perdita di almeno due consiglieri provinciali italiani e di Centrodestra che avrebbero potuto essere recuperati con i resti rendendo tutti noi invincibili.

Insomma la Lega del Trentino ha incassato l’appoggio convintamente offerto dal Centrodestra che a Bolzano nessuno ha voluto onorare con la stessa lealtà.

In Trentino lavoreremo comunque con convinzione alla vittoria, la Lega dell’Alto Adige sa invece su chi ricadrà la responsabilità di scelte che penalizzeranno gli Italiani e la loro dignitosa presenza in giunta provinciale.

 

*

Alessandro Urzì
Consigliere regionale e provinciale de L’Alto Adige nel cuore/Fratelli d’Italia