ADUNATA TRENTO 2018 * ALPINI E PROMO: ” IN PRIMA LINEA ALL’INSEGNA DELLA FESTA E DELLA SOSTENIBILITÀ GLOBALE “

91ª Adunata nazionale degli Alpini e ProMo assieme per un’Adunata amica dell’ambiente. Lo slogan resta sempre lo stesso: Stoviglie monouso in plastica: pratiche, sempre pronte. Proprio come gli alpini.

Questo lo spirito che ha spinto il Gruppo ProMo, Gruppo Produttori Stoviglie Monouso in Plastica a tornare al fianco dell’Adunata Nazionale degli Alpini.

Giunta quest’anno alla 91esima edizione, la manifestazione si terrà dall’11 al 13 maggio 2018 a Trento, animando numerosi luoghi strategici e simbolici della storia del corpo degli Alpini.

Accanto al Coa e a Dolomiti Ambiente, il Gruppo ProMo sarà in prima linea per contribuire alla realizzazione di un’Adunata all’insegna non solo della festa, ma anche della sostenibilità globale: questo grazie alla fornitura di stoviglie monouso in polipropilene.

Il polipropilene (Pp) sarà il materiale di riferimento della manifestazione: pratico, sicuro, igienico, ecologico e riciclabile. Il bicchiere ufficiale dell’Adunata è fatto con questo polimero, così come le stoviglie ufficiali fornite da Isap, socio ProMo. La stessa azienda ha realizzato una fornitura-listino speciale a condizioni agevolate e tramite la Ferruzzi Servizi srl di Pergine praticherà prezzi speciali agli esercenti cittadini che vorranno servire cibi e bevande in sicurezza con stoviglie monouso.

Il punto di vista di ProMo poggia su solide basi scientifiche: lo studio comparativo promosso dall’associazione ha infatti dimostrato che l’impatto ambientale del ciclo di vita dei prodotti in plastica (Life Cycle Assessment – LCA) è mediamente inferiore a quello di prodotti erroneamente ritenuti più “green”.
Chiaramente l’utilizzo di stoviglie riutilizzabili rimane l’opzione migliore in termini strettamente ambientali, ma in una logica di sostenibilità complessiva, che comprende la sicurezza, la funzionalità e la gestibilità anche economica, in molte situazioni –soprattutto dove sono coinvolti grandi numeri- il monouso in plastica rimane l’opzione migliore.

È fondamentale che questi prodotti rientrino sempre più in un sistema di economia circolare: ecco quindi che una sempre più marcata differenziazione dei rifiuti e la successiva produzione di oggetti riciclati sono le pratiche più efficaci per salvaguardare l’ambiente.

Per questo, ProMo vuole accompagnare la fornitura dei propri prodotti ad un messaggio indirizzato idealmente a tutti gli alpini, ai loro familiari e a tutti coloro che saranno a Trento: utilizzate i nostri prodotti nel modo corretto, non sprecateli, non disperdeteli, e riponeteli una volta usati dove e come troverete chiaramente indicato grazie all’azione di Dolomiti Ambiente.

Il piano di raccolta rifiuti, messo a punto da Dolomiti Ambiente assieme al Comitato Organizzatore dell’Adunata, prevede infatti la predisposizione in città di ben cento punti di raccolta differenziata, ognuno dei quali sarà presidiato nei tre giorni clou da una squadra composta da un alpino volontario, un ragazzo delle scuole superiori che opererà nell’ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro, un rifugiato e due lavoratori del Progettone. L’ambizione è quella di raggiungere il 90% di raccolta differenziata.

Grazie all’impegno di tutti, si potrà raggiungere uno degli obiettivi della manifestazione: donare alla città di Trento un parco giochi realizzato in plastica riciclata proveniente dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, in collaborazione con COREPLA, Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica.
Questo metterà in risalto l’idea della circolarità del riciclo e della plastica, che può vivere una seconda vita grazie soprattutto al comportamento coscienzioso dei consumatori.

“L’affinità fra Alpini e stoviglie monouso in plastica ‘pratiche e sempre pronte’, – dice Marco Omboni, presidente ProMo – non è una trovata pubblicitaria, ma rappresenta un’attitudine che li accomuna sia nei momenti di emergenza che in quelli di festa. Per questo, e per raccontare la circolarità di un materiale prezioso per la nostra società, siamo lieti ancora una volta di essere al fianco degli Alpini in questo momento, e in tutti quelli in cui ci possa essere bisogno di noi”.

“La cosa esaltante nel seguire il progetto di raccolta e smaltimento dei rifiuti è il vedere come – con un corretto approccio all’argomento – si possa arrivare ad una seconda vita della plastica. Grazie all’impegno dei volontari, alla disponibilità dei Consorzi di Recupero e di Dolomiti Ambiente ci esalta il pensare di donare alla nostra città un parco giochi frutto del riciclo dei rifiuti di una grande manifestazione. Penso che oggi si sia aperto un nuovo capitolo di sensibilità ambientale”, afferma Renzo Merler, vicepresidente della Sezione Ana  di Trento e responsabile per l’accoglienza del Coa.