ACROPOLI TRENTO * RASSEGNA ARCHITETTURA ARCO ALPINO 2016: LA MOSTRA È APERTA FINO AL 13 APRILE

Si è svolto in data 13 marzo 2018 l’evento di inaugurazione della “Rassegna Architettura Arco Alpino 2016: Learning from the Alps” presso la sede del Dicam (Trento, via Mesiano, 77). L’allestimento è stato curato da un gruppo di progettazione dell’associazione Universitaria Acropoli Trento in collaborazione con l’architetto Alberto Winterle, presidente dell’Associazione Architetti Arco Alpino, l’Ordine degli Architetti Ppc della Provincia di Trento, la rivista Turris Babel e il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell’Università degli Studi di Trento.

Il gruppo raccoglie alcuni soci di Acropoli, studenti e neolaureati del corso di Ingegneria Edile/Architettura di Trento, che hanno avuto la possibilità di cimentarsi con un progetto di allestimento.

All’evento di inaugurazione erano presenti, oltre a all’architetto Winterle e ai rappresentanti dell’associazione Acropoli, l’architetto Weber e l’architetto Susanna Serafini, presidente dell’Ordine degli Architetti di Trento.

La mostra, in esposizione fino al giorno 13 Aprile 2018, è composta da 15 pannelli, due dei quali appositamente studiati per l’esposizione all’interno del Dipartimento, disposti negli spazi ottagonali che si sviluppano sui vari piani dell’edificio. L’idea progettuale alla base è stata quella di richiamare all’interno del percorso di visita il tema della montagna e dell’ascesa in quota, collocando i pannelli espositivi in punti strategici e guidando il visitatore lungo un cammino predefinito.

I pannelli rappresentano una ventina di opere selezionate dalla giuria del Premio. Ognuna di queste, nella sua specificità, si inserisce e dialoga con il contesto alpino di cui fa parte.

I pannelli aggiuntivi, posti uno come introduzione e l’altro a conclusione della mostra, fungono rispettivamente come guida all’esposizione e come prodotto innovativo del gruppo di progettazione di Acropoli. É stata offerta la possibilità agli studenti di presentare i propri progetti, sviluppati durante i corsi universitari che spesso affrontano tematiche inerenti all’architettura e alla progettazione in dialogo con il contesto montano e alpino.

Acropoli ha inoltre espresso le proprie riflessioni in merito alla tematica dell’architettura alpina, interpretandola dal punto di vista dello studente che da essa trae le sue prime e fondamentali lezioni.

Prodotto innovativo e a completamento della Rassegna è l’installazione progettata ad hoc per la mostra: si tratta di una rappresentazione tridimensionale dell’arco alpino, collocata a parete all’inizio del percorso di cui costituisce una sintesi. Attraverso l’accostamento di sezioni orizzontali e verticali, il plastico in cartonlegno tagliato al laser presso la ProM di Rovereto ricostruisce la morfologia del territorio sviluppandola in una mesh a maglia quadrata. Si tratta di una mappa tridimensionale all’interno della quale sono localizzati i progetti presentati lungo il percorso espositivo.

Chi siamo
Acropoli è una giovane Associazione studentesca nata nell’autunno del 2016 da alcuni studenti di Ingegneria Edile-Architettura di Trento, con l’intento di promuovere le discipline che gravitano attorno all’Architettura e all’Ingegneria.

L’associazione ha sede presso il Dicam dove ha organizzato conferenze con architetti, designer, ingegneri e artisti, italiani ed internazionali. Inoltre l’associazione, che conta più di 150 soci, ha organizzato gruppi di progettazione di studenti universitari, che rispondono a committenze e partecipano a concorsi, e un workshop di progettazione ed autocostruzione aperto a studenti e giovani laureati di ingegneria ed architettura attraverso una call internazionale.