Linea Blu-St 2019 Procida. A poche miglia da Procida, la più piccola delle isole partenopee, per Lineablu comincia un’avventura di un fascino e di un interesse scientifico straordinario: l’esplorazione di quello che già da molti è stato battezzato il “Blue Hole” del Mediterraneo. Si tratta di una formazione di origine vulcanica, profonda oltre 90 metri, che si trova a breve distanza dalla costa napoletana. I ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli inizieranno un progetto di ricerca che non ha eguali, a causa della singolarità dell’ambiente marino che caratterizza questa struttura geologica.

Ne parleranno a Lineablu. Come per il Blue Hole del Mar dei Caraibi, si tratta di ambiente di nicchia, dove gli adattamenti biologici spettacolari consentono di ottenere nuove conoscenze, sia in ambito microbiologico che nello studio della vita dei grandi organismi marini. Il condotto vulcanico sottomarino ha una conformazione conica più in superficie e, man mano che si scende in profondità, mostra una verticalizzazione molto pronunciata delle sue pareti: commenteranno le bellezze di questo straordinario e rarissimo ambiente, mai mostrato nella sua interezza prima d’ora, Donatella Bianchi e il Presidente di Anton Dohrn Roberto Danovaro. Grazie alle riprese dei subacquei della trasmissione, in collaborazione con gli scienziati della stazione zoologica, verrà presentata agli spettatori di Lineablu uno spettacolo naturale davvero unico.

 

LINK VIDEO