SINDACATO E ORDINE DEI GIORNALISTI TRENTINO ALTO ADIGE * AFFERMAZIONI DALZOCCHIO SU GIORNALISTA REPUBBLICA: « CON IL SUO LINGUAGGIO LA CONSIGLIERA NON FA ALTRO CHE FOMENTARE UN CLIMA DI ODIO »

Il Sindacato e l’Ordine dei giornalisti del Trentino Alto Adige condannano duramente le affermazioni della consigliera provinciale di Trento Mara Dalzocchio della Lega sul giornalista di Repubblica Stefano Origone – secondo la medesima consigliera- sarebbe stato oggetto di percosse da parte della Polizia- in quanto se la sarebbe cercata (anche se l’espressione usata è di certo meno civile). Egli, per contro, è stato selvaggiamente manganellato due giorni fa a Genova per fare solo il proprio lavoro: documentare le manifestazioni di […] Continua a leggere

DALZOCCHIO (LEGA): GIORNALISTA FERITO DA POLIZA A GENOVA: « TONINI CONDANNI I COMPORTAMENTI DEI SOLITI FACINOROSI A GENOVA E IN ITALIA »

Sono veramente rammaricata nel constatare che, per l’ennesima volta, la stampa in Trentino abbia dimostrato una faziosità preoccupante, aggravata poi dal fatto che da parte del mio collega Giorgio Tonini non ci sia stata una posizione di condanna nei confronti di quanto avvenuto a Genova. Si è voluto dare a poche ore dal voto una visione distorta circa le mie dichiarazioni sui social, presentandomi agli occhi dell’opinione pubblica come una persona contraria alla libertà di stampa.

Nessuno ha condannato invece […] Continua a leggere

SAP – SINDACATO AUTONOMO POLIZIA * ESPULSO NIGERIANO CHE HA STACCATO A MORSI UN DITO AD UN POLIZIOTTO: PAOLONI, « FINALMENTE TROVANO ESECUZIONE NORME DECRETO SICUREZZA »

Espulso nigeriano che ha staccato a morsi un dito ad un poliziotto. Paoloni (Sap): «Finalmente trovano esecuzione norme Decreto Sicurezza. Ora auspichiamo sia subito approvato Decreto Sicurezza Bis»

«Dando esecuzione al Decreto Sicurezza è stata rigettata la richiesta di protezione umanitaria ed è stato espulso il nigeriano che a Torino ha staccato a morsi un dito ad un collega. Esausti delle continue aggressioni che stiamo subendo, finalmente trovano applicazioni le nuove norme previste dal decreto sicurezza a tutela degli operatori […] Continua a leggere

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * COSTI SANITÀ: ASSESSORE SEGNANA « EFFICIENTARE I SERVIZI RAZIONALIZZANDO LA SPESA NON SIGNIFICA “TAGLI” »

Le precisazioni dell’Assessorato alla Salute. Efficientare i servizi razionalizzando la spesa non significa “tagli”.

I media locali hanno dato notizia nei giorni scorsi della lettera con la quale, il 30 aprile scorso, l’Assessorato alla Salute ha richiesto al Direttore generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari (APSS) la predisposizione di un Piano di efficientamento contenente le possibili razionalizzazioni da operare alla spesa nel quadriennio 2020 -2023. I resoconti giornalistici, nei quali si parla di “tagli alla sanità”, hanno indotto l’Assessorato […] Continua a leggere

PAT * MERCATONE UNO: « APPRESA CON PREOCCUPAZIONE LA NOTIZIA IMPROVVISA DEL FALLIMENTO »

Mercatone Uno: notizia appresa con preoccupazione. La notizia improvvisa del fallimento di Mercatone Uno viene appresa con preoccupazione anche dalla Provincia autonoma di Trento. Lo conferma l’assessore allo sviluppo economico che dichiara la massima attenzione e celerità prima di tutto per attivare le tutele previste per i lavoratori ed in secondo luogo per dare mandato a Trentino Sviluppo di verifica delle ipotesi di insediamento alternative che è possibile proporre alla curatela o di individuazione delle imprese già presenti che possano […] Continua a leggere

CISL FP – TRENTINO * COSTI SANITÀ PAT: « “NON SIAMO ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO SUL TAGLIO LINEARE DELLA SPESA, NECESSARIA LA CONVOCAZIONE DEGLI STATI GENERALI »

“Non siamo assolutamente d’accordo sul taglio lineare della spesa sulla sanità, era necessario un cambiamento e assolutamente non sentivamo il bisogno di tagli lineari. Necessaria la convocazione degli stati generali della Sanità perché le priorità sono altre e serve un ragionamento a 360 gradi sull’intero comparto della sanità. Ricordiamo poi che il contratto del personale della sanità privata è bloccato per colpa della parte datoeiale e l’assenza della politica trentina da ben 12 anni”, così Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl […] Continua a leggere

UIL – TRENTO * TRENTINO TRASPORTI – ELEZIONI RSU/RLS: « L’ELENCO DEGLI ELETTI NEI SEGGI DEL TERRITORIO »

TRENTINO TRASPORTI spa: grande affermazione della UILTRASPORTI alle elezioni RSU/RLS.

14 Rappresentanti RSU e 3 RLS della UILTRASPORTI risultano eletti nella nuova RSU provinciale aziendale, alla fine delle elezioni, iniziate il 13 maggio e concluse sabato alle 12,30 con lo scrutinio serale nella sede della Trentino Trasporti all’Interporto di Trento.

La UILTRASPORTI ha ottenuto un grandissimo successo, che vede l’elezione di 14 delegati RSU su 39 e di 3 RLS su 7.

Rispetto alle precedenti elezioni sono stati conquistati i […] Continua a leggere

CONFESERCENTI – TRENTO * “L’ITALIA CHE NON CRESCE – CONSUMI AL PALO” « TRENTINO ALTO ADIGE A -0,8%, È LA VARIAZIONE DELLA SPESA ANNUA DELLE FAMIGLIE TRA IL 2011 E IL 2018 »

La crisi dei consumi ha colpito tutta l’Italia, anche se con differenze profonde a seconda dei territori. Quel che è certo, è che il segno meno è la costante: anche le famiglie delle regioni tradizionalmente più ricche hanno stretto la cinghia.

Nell’intero panorama nazionale solo le famiglie della Basilicata, hanno visto un piccolo progresso – circa 500 euro di spesa media annuale in più – rispetto al 2011. Le restanti 19 regioni hanno registrato cali, in 10 casi superiori ai […] Continua a leggere

CGIL CISL UIL – TRENTINO * TAGLI SANITÀ: IANESELLI – POMINI – ALOTTI: « LA GIUNTA PAT FA PAGARE IL CONTO AI PIÙ DEBOLI »

Tagli sanità, la giunta fa pagare il conto ai più deboli. Dichiarazioni dei segretari generali di Cgil Cisl Uil, Franco Ianeselli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti.

In vista dell’assestamento di bilancio la giunta provinciale naviga a vista, in maniera contraddittoria, dimostrando di non avere nessuna idea chiara di sviluppo per la nostra comunità. In maniera del tutto irrazionale, l’esecutivo fa trapelare un milionario piano di investimenti a sostegno della natalità, buono nelle intenzioni, non altrettanto nella traduzione concreta, ed aumenta […] Continua a leggere

CGIA MESTRE * IMPRESE: « L’INPS E L’INAIL PAGANO IN RITARDO I FORNITORI VIOLANDO LA LEGGE, LO FANNO ANCHE LA METÀ DEI MINISTERI »

L’Inps e l’Inail pagano le imprese in ritardo, violando la legge. Lo fanno anche metà dei ministeri.  La denuncia arriva dalla CGIA: l’Inps e l’Inail pagano in ritardo i fornitori, facendo balzare all’occhio una contraddizione evidentissima.

“Quando sono le imprese a ritardare il versamento dei contributi previdenziali o assicurativi – dichiara il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo – questi istituti sono solerti e intransigenti nel far scattare immediatamente le sanzioni e gli interessi di mora previsti dalla legge. Diversamente, quando […] Continua a leggere

(Pagina 1 di 2)