Il Partito UDC-DC, alla luce della sentenza favorevole del Tar che ci gratifica come lista “UDC con Fugatti Presidente” e ci premia con un seggio, al capolista Giacomo Bezzi, ravvisa nella Lega, a voce del suo Presidente Savoi, un comportamento arrogante e, come espresso già da altre fonti, poco rispettoso del ruolo, del lavoro, ma soprattutto delle idee altrui. Si denota inoltre la poca memoria storica del percorso che ha portato al Governo del Trentino, la Coalizione per il Cambiamento.

Il Partito UDC-CP, infatti, è stato il primo partito nazionale che ha indicato a fine luglio, Maurizio Fugatti come Presidente, costruendo attorno a lui la lista del Presidente, e contribuendo al cambiamento popolare ed autonomista.

 

Partiti con un convegno su DeGasperi, con una progettualità rifondativa della DC trentina, l’UDC-DC ha trovato in Giacomo Bezzi per la sua valorialità cristiano sociale e DNA autonomista, il capolista ideale. La vita politica, adesso più di momenti passati, si evolve con velocità. Evoluzione e velocità che a livello sia Nazionale che locale, senza che ci si stupisca, possono aver modificato idee ed obbiettivi iniziali anche della Lega.

L’UDC-DC del Trentino rimarca la propria volontà di rimane all’interno di una prospettiva politica fedele al Programma della Coalizione popolare autonomista del Cambiamento, nel solco però di quell’area moderata e cristiano popolare che ha sempre contraddistinto l’agire politico valoriale dell’Unione dei Democratici Cristiani.

Per quanto riguarda gli imminenti passaggi elettorali, come del resto per tutte le indicazioni passate, l’UDC-DC del Trentino è in linea con quanto dettato dal Partito Nazionale.

 

*

Il portavoce
UDC-DC per il Trentino

Giuseppe Bonenti

Comunicato UDC-DC

Puntata del 6 aprile. Canale 5. Rotocalco televisivo condotto da Silvia Toffanin. Ogni settimana ospiti dal mondo dello spettacolo si raccontano. Presenti anche spazi dedicati alle anteprime esclusive.

 

LINK VIDEO

 

Seconda puntata Serale – sabato 6 aprile. Ospiti: Al Bano, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Charlie Siem. Giudice speciale: Alessandro Borghi. L’eliminato della seconda puntata è…

 

LINK VIDEO

 

 

The Rookie. St 1 Ep 4 Lo scambio. Talia continua a mettere alla prova Nolan. Arrivati in centrale, Grey ha preparato una sorpresa per tutti. Vengono cambiate le coppie recluta – agente istruttore. Il compito delle reclute sarà quello di scoprire cose personali di ogni istruttore e sviluppare così intuito investigativo…

 

LINK VIDEO

 

È stato certamente il clima (forse troppo) festoso della serata di carnevale ad indurre alcuni giovani a salire in auto ed a percorrere la pista ciclabile di Romeno come un circuito. L’euforia ha probabilmente contribuito a far perdere il controllo dell’auto al suo conducente. Il veicolo, infatti, ad un certo punto è finito fuori strada, in un terreno coltivato a mele, abbattendo una dozzina di piante ed una centralina elettrica deputata alla regolazione dei moderni sistema di irrigamento a goccia. Danni per quasi tremila euro che nessuno avrebbe risarcito se il danneggiato, trascorso qualche giorno dai fatti senza che nessuno li rivendicasse, non si fosse rivolto ai Carabinieri.

Sono stati i militari della Stazione di Romeno, dopo una serie di scrupolosi accertamenti, a ricostruire gli eventi e a stabilire chi fosse il responsabile dei  danni arrecati al frutteto.

Lo hanno fatto partendo da un frammento della carrozzeria dell’auto finita fuori strada, parte del veicolo rinvenuta in sede di sopralluogo. Il pezzo in questione, per la sua particolare conformazione, è stato associato ad un preciso monovolume. Il fatto che di detto veicolo circolassero pochi esemplari in Val di Non ha facilitato l’individuazione di quello coinvolto nell’incidente di carnevale. I carabinieri si sono presentati a casa di ogni intestatario di quel genere di auto fino a quando, proprio in Alta Val di Non, non hanno trovato quello che cercavano. Aveva danni compatibili con l’uscita di strada ed era parcheggiato in garage in attesa di essere condotto in carrozzeria.

Il proprietario non ha potuto che ammettere le proprie colpe e si è reso disponibile a risarcire il danneggiato. I Carabinieri della Stazione di Romeno gli hanno contestato contravvenzioni al Codice della Strada per circa duecento euro. La sua patente, inoltre, subirà una decurtazione di due punti.

The Rookie. St 1 Ep 3 Il piano B. Una banda di 4 ragazzi, travestiti da zombie, ha rubato dei soldi e sta scappando in metropolitana. Gli agenti Nolan e Bishop riescono a catturarne due, mentre gli altri due riescono a scappare. L’agente Lopez cerca di convincere West che deve avere un piano B nel caso in cui la sua avventura nelle forze dell’ordine finisse…

 

LINK VIDEO

 

Ballando con le Stelle. St 2019 Puntata del 06/04/2019. Dopo una partenza avvincente, sui vip in gara si accendono nuovamente i riflettori. Si cimenteranno in nuove ed emozionanti coreografie per dimostrare al pubblico e alla giuria in studio tutti i progressi sulla pista da ballo. Durante la serata, non mancheranno le incursioni di Robozao e, a bordo pista, i commenti taglienti di Roberta Bruzzone. Questo sabato ha accettato l’invito della conduttrice di Rai1 una vera leggenda del calcio internazionale, uno dei più forti attaccanti di tutti i tempi: il “Re leone” Gabriel Batistuta.

Tanti i traguardi raggiunti nella sua lunga carriera, solo per citarne alcuni: con 54 goal è il secondo miglior realizzatore nella storia della Nazionale argentina e il miglior marcatore della Fiorentina in Serie A con 152 goal. Inoltre, nel 1994 ha stabilito il record di goal in giornate consecutive nel campionato italiano con ben 13 reti in undici partite. Per Batistuta è il momento di cimentarsi in una nuova avventura sulla pista di Ballando con le Stelle. Insieme a lui, in questa emozionante sfida, si esibirà la bellissima moglie Irina Fernandez. La coppia affronterà un vero e proprio “tour de force”, imparando in poche ore una coreografia realizzata appositamente per loro dai maestri, da eseguire durante la diretta del programma.

 

LINK VIDEO

 

Passaggio a Nord Ovest. Il Naadam, la città di Amburgo, gli ulivi millenari della Puglia 06/04/2019. Insieme ad Alberto Angela si andrà in Puglia, alla scoperta di un vero e proprio patrimonio naturale: gli ulivi millenari. Alcuni hanno quasi 3000 anni di storia e possono raggiungere una circonferenza di 10 metri. Tra queste immense piante, che raccontano la storia dell’antica Roma e dei Messapi che abitarono queste terre, si ha l’impressione di perdersi in un mondo incantato. Amburgo è una delle più grandi città portuali del mondo, vi sono approdati, nel tempo, mercanti e pirati, immigrati e soldati.

La storia inizia nell’anno 1189 e, risalendo fino ai nostri giorni, ci racconta l’ascesa e la caduta della lega anseatica, il suo sviluppo, fino a diventare uno scalo marittimo mondiale dopo la scoperta dell’America. Ogni anno, nel mese di luglio, in Mongolia si celebra una delle più antiche feste tradizionali, che rimanda al tempo di Gengis Khan: il Naadam. Per tre giorni la capitale, Ulan Bator, compirà un viaggio nel tempo ma con un occhio sulla modernità, fra corse di cavalli, sfilate di costumi tradizionali, gare di tiro con l’arco e incontri di lotta.

 

LINK VIDEO

Linea Bianca.  Rio Pusteria – 06/04/2019. L’ultimo appuntamento di Lineabianca per la stagione 2018-2019, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi sarà un viaggio nel comprensorio di Rio Pusteria, nella Val Pusteria sud-tirolese in Alto Adige: 44 km di piste per lo sci alpino di differente difficoltà, 20 moderni impianti di risalita, 3 tracciati di 30 km per lo sci di fondo e una pista da slittino.

In apertura si salirà a quota 3.132 metri sul livello del mare, sul Picco della Croce, la montagna più alta dei monti di Fundres, non lontano dal confine con l’Austria, nella meravigliosa cornice delle Alpi dei Tauri Occidentali, dove il conduttore sarà con Lino Zani, una guida alpina e Tamara Lunger, sci-alpinista ed esploratrice italiana di origine altoatesina. Un agglomerato di baite, fienili ed una piccola chiesa, un incredibile cura dei dettagli, un luogo ideale per passeggiare in sintonia con la natura, l’incantevole scenario di una favola o di una leggenda altoatesina: con una giornalista del TGR Bolzano, alla scoperta delle bellezze di Malga Fane, caratteristico villaggio alpestre, costruito nel Medioevo come rifugio per i malati di peste e colera.

 

LINK VIDEO

 

Linea Verde. 2018/19 Linea Verde Life – Pisa.

 

LINK VIDEO

 

(Pagina 1 di 2)